fbpx

ATTIVITÀ SETTIMANALI

Ogni cima della montagna è a portata di mano, se solo si continua l’arrampicata.

Richard James Molloy

TAI CHI CHUAN

Il Tai Chi Chuan è un’antica arte cinese basata sul movimento. È uno stile “interno” delle arti marziali cinesi, nato inizialmente come tecnica di combattimento, e ad oggi conosciuto in occidente soprattutto come ginnastica e come tecnica di medicina preventiva. Definita anche “arte di lunga vita” e “meditazione in movimento” questa sublime e raffinata arte marziale, grazie ai suoi principi di fluidità e morbidezza, può essere praticata a tutte le età. Attraverso i suoi movimenti lenti e rilassati, svolti in armonia con la respirazione, favorisce la circolazione dell’energia vitale (Qi) e ci conduce a ritrovare, in modo naturale, armonia, equilibrio e maggior consapevolezza, rivelandosi così una preziosa pratica per raggiungere e mantenere un sempre maggior benessere fisico e mentale.

Da lunedì 2 settembre:
Lunedì: ore 20:00 – 21:30 – Livello Principianti
Lunedì: ore 18:00 – 19:30 – Livello Intermedio

Pratica Tai Chi con grande passione da diversi anni. A soli 16 anni l’incontro con le arti marziali e le filosofie orientali. Nel 1980 con il Gran Maestro cinese Dott. NG WEE LIAN comincia lo studio di Taiji Quan, Qi Gong, medicina tradizionale cinese e massaggio Tui-Na. Nel 2001 diventa istruttore di Taiji Quan. Nel 2008 diventa Maestro di 4° Tuan Shi-Fu. Nel 2012 si iscrive all’albo dei maestri del C.O.N.I. con il grado di 4° Chiek superiore; da allora uno tra i 10 maestri più importanti di Taiji Quan in Italia.
Tel. +39 389 4757021

Angelo-Fumagalli

Pilates

Pilates significa in primo luogo esercizio, un regime di allenamento fisico basato sul corpo nel suo stato più naturale, il movimento. È una forma d’arte, simile alle arti marziali o alla danza, in quanto ha con queste in comune la ricerca quotidiana della perfezione. La struttura del metodo pilates richiede concentrazione mentale,un processo che costringe i muscoli a reagire più velocemente all’allenamento. Invece di eseguire esercizi ripetitivi e monotoni, in questo caso si ripete un numero limitato di movimenti cercando di perfezionare il benché minimo dettaglio. Integrando corpo e mente, le sessioni di esercizi risulteranno efficaci e perfettamente equilibrate. Le lezioni prevedono l’introduzione graduale di esercizi Pre-Pilates per raggiungere un miglioramento posturale e del tono muscolare in perfetta sincronia con una respirazione profonda. Solo dopo aver acquisito precisione ed elasticità nei movimenti si procede con l’introduzione delle posizioni di Pilates più complesse

Da martedì 10 settembre:
Martedì: 19:00 – 20:00
Mercoledì: 17:00 – 18:00 | 18:00 – 19:00
Giovedì: 18:15 – 19:15
Venerdì: 13:00 – 14:00 | 18:45 – 19:45
Da mercoledì 2 ottobre
Mercoledì: 11:00 – 11:50
Venerdì: 11:00 – 11:50

Già istruttrice certificata di Zumba Fitness®, Urban Rebounding (trampolino elastico) e ballo latino americano, dal 2014 ho approfondito, con passione, il mio studio verso il Pilates Matwork a corpo libero e con l’uso di piccoli attrezzi. Pranic Healer di secondo livello e Coach Ontologico, applico l’ascolto del corpo a tutte le mie lezioni, adattandole quindi alla fisicità/esigenze di ogni mio allievo e cercando sempre di creare sessioni di lavoro performanti e allo stesso tempo piacevoli. Sono in possesso di diploma Nazionale AICS, tesserino tecnico CONI e sono iscritta all’Albo Nazionale dei Tecnici e degli Istruttori.

Erika-ferri

Yoga

Lo yoga è una scienza espressa nella filosofia indiana che ha come obiettivo l’autorealizzazione, attraverso la disciplina, l’educazione e la conoscenza di sé. Alla base dell’Hatha Yoga c’è l’intento di realizzare l’accordo fra corpo e mente. L’ Hatha Yoga si articola sulle posizioni (àsàna) e sulla respirazione (prànàyàma). Vivetelo su di voi, ascoltando tutte le modificazioni positive che vi porta. L’effetto si manifesta con tempi diversi sui diversi piani dell’ esistenza: fisico, energetico, psichico, mentale e spirituale. Giorno dopo giorno ci renderemo conto dei progressi che i nostri mezzi possono compiere: il corpo sarà più elastico, la mente più calma e come riflesso la nostra vita sarà più serena. Il proposito è quello di lavorare a tutti i livelli dell’ essere umano per un nuovo sviluppo e uso del corpo, del cuore e della mente.

  • Asana – posizioni e movimento
  • Tao Yoga
  • Pranayama – Tecniche di respirazione corretta
  • Hesoteric Healing System
  • Yoga Nidra – Tecniche di rilassamento
  • Master Class
  • Meditazione
  • Yoga per donne in gravidanza
  • Trattamenti energetici personalizzati
  • Seminari tematici
  • Mantra chakra
  • Sedute Yoga personalizzate

Da lunedì 2 settembre:
Lunedì:
ore 09:30 – 10:30
ore 19:15 – 20:15 (Corso Avanzato)
ore 20:30 – 21:30

Martedì:
ore 13:00 – 14:00

Mercoledì:
ore 19:15 – 20:15
ore 20:30 – 21:30

Giovedì:
ore 09:30 – 10:30
ore 19:15 – 20:15 (Corso Avanzato)

Pratica Yoga da 20 anni; ha ottenuto il diploma di insegnante alla scuola di Carlo Patrian nel 2001. Ha approfondito gli studi in India, discepolo diretto del Maestro G. e studente del Maestro M.C.K.S. dal quale ha appreso le tecniche energetiche e lo yoga di sintesi. Tiene corsi di TaoYoga e Meditazione.
Tel. +39 389 4757021

luca-mutti
Luca Mutti
INSEGNANTE DI YOGA E MEDITAZIONE

Onde di risveglio

Onde di risveglio è uno spazio di movimento semplice adatta a tutti, una mappa infinita e fantastica per l’esplorazione del nostro essere. Questa pratica di meditazioni dinamiche è un modo per liberare il proprio corpo ed esprimere il proprio cuore, in maniera profonda e connessa. Ci porta ad esplorare la nostra esperienza, dandoci modo di vederla con occhi aperti, per scoprire tutte le nostre potenzialità. Puoi sperimentare le morbide energie del femminile, l’energia creativa del maschile, livelli più alti di energia fisica, per poi ascoltare la tua intimità, ricercando lo spazio vuoto in cui “Essere”. Il supporto di coach professionisti durante l’attività dona la possibilità di approfondire tutti i movimenti che si creano. Non si richiede di essere danzatori, non è necessaria la benché minima esperienza. É necessario semplicemente il desiderio di muoversi, e la volontà di ascoltare il proprio corpo e di affidarsi alla sua saggezza, sperimentando la possibilità di vivere le proprie emozioni attraverso il movimento, in uno spazio accogliente.

L’attività riprenderà nel mese di Novembre. Tenetevi aggiornati!

Elena Illenupi: socia fondatrice di Óntos A.p.S. Professionista abilitata ai sensi delle Legge 4/2013 e registrata nei Registri Nazionali SIAF dal 2013 con codici LO821T-OP (Operatore Olistico Trainer) e LO532T-CO (Counselor Olistico Trainer). Inizia il suo percorso nel 2006, partecipando a Seminari su Respiro – Rebirthing con Alexander Berlonghi, con il quale ottiene nel 2010, dopo 4 anni di formazione organizzati dall’Institute for the Practice of Ontology, la qualifica di Life e Breath Coach.
Tel. +39 339 2237035

Antonella Perletti: socia fondatrice di Óntos A.p.S. Professionista abilitata ai sensi delle Legge 4/2013 e registrata nei Registri Nazionali SIAF dal 2013 con codici LO740T-OP (Operatore Olistico Trainer) e LO533T-CO (Counselor Olistico Trainer). Inizia il suo percorso nel 1988, con Gianbattista Pagani, poi 2006 partecipa a Seminari su Respiro – Rebirthing con Alexander Berlonghi, con il quale ottiene nel 2010, dopo 4 anni di formazione organizzati dall’Institute for the Practice of Ontology, la qualifica di Life e Breath Coach.
Tel. +39 339 4654728

perletti
Antonella Perletti
OPERATORE OLISTICO SUPERVISOR E COUNSELOR OLISTICO TRAINER
elena-illenupi
Elena Illenupi
OPERATORE OLISTICO TRAINER E COUNSELOR OLISTICO TRAINER

Yoga Bimbi

Il corso è rivolto a tutti i genitori e bambini che vogliono sperimentare lo yoga sotto forma di gioco per una crescita sana del corpo . Attraverso semplici àsana il bambino impara a conoscere il proprio corpo, renderlo più agile e forte, inoltre è ottimo per lo sviluppo armonioso della crescita delle ossa e dei muscoli. Con lo yoga possiamo sviluppare la concentrazione e la calma interiore indispensabili per una vita equilibrata. La gioia il rispetto e l’allegria sono la base per tutte le relazioni della nostra vita, tre pilastri necessari per comprendere la realtà che ci circonda. Il corso aiuta ad armonizzare il rapporto tra genitore e figli attraverso la disciplina e l’ascolto interiore.

Il corso è aperto a tutti i bambini dai 6 ai 14 anni. Si consiglia abbigliamento comodo ed un paio di calze antiscivolo

L’attività riprenderà nel mese di Novembre. Tenetevi aggiornati!

Pratica Yoga da 20 anni; ha ottenuto il diploma di insegnante alla scuola di Carlo Patrian nel 2001. Ha approfondito gli studi in India, discepolo diretto del Maestro G. e studente del Maestro M.C.K.S. dal quale ha appreso le tecniche energetiche e lo yoga di sintesi. Tiene corsi di TaoYoga e Meditazione.
Tel. +39 389 4757021

luca-mutti
Luca Mutti
INSEGNANTE DI YOGA E MEDITAZIONE

Musicomunica

“La musicoterapia è un’attività che utilizza il suono, la musica, il movimento e gli strumenti corporeo/sonoro/musicali per sviluppare la relazione tra il musico-terapeuta e i partecipanti, con l’obiettivo di migliorare la qualità del modo di stare insie- me agli altri” (R.Benenzon).

Ogni bambino ha già tutto dentro di se, compito della musica è quello di portare alla luce, quelle energie presenti in lui, in un percorso verso la relazione, la creatività e la crescita.

Rappresentarsi con la musica è un modo immediato di apprendere concetti funzionali come il rispetto, l’ascolto, l’alterità. Inoltre permette l’evoluzione delle capacità comunicative e relazionali e la conoscenza delle proprie potenzialità.

La musica e in particolare la libera improvvisazione diventa quindi un mezzo per contribuire allo sviluppo della personalità, permettendo alla persona di scaricare le tensioni emotive ed entrare in relazione con i partecipanti.

Ciò rende possibile l’integrazione di tutte le risorse disponibili per il raggiungimento di una condizione stabile di ben-essere.

Attraverso l’improvvisazione musicale, il partecipante ha modo di esternare tensioni ed esprimere emozioni, percepirle, trasformarle e prendere atto delle proprie competenze creative.

Improvvisazione in questo contesto significa che non è necessario saper suonare uno strumento, significa che per cantare non serve conoscere o ricordarsi una canzone a memoria e che si puo seguire la musica e ballare, anche senza seguire uno schema prestabilito di passi.

Questo percorso è un’occasione per bambini e ragazzi, di sentirsi liberi di esprimere e riconoscere le proprie emozioni tramite un canale diretto e senza il peso del “saper fare”.

Rappresenta una via d’uscita da una società che richiede il raggiungimento di obiettivi sempre troppo alti e nuovi, facendo sentire continuamente il peso delle aspettative nelle varie attività svolte.

Proprio per questo, bambini/ragazzi che presentano disordini di tipo affettivo e/o comportamentale, così come un disturbo specifico dell’apprendimento, possono trovare nel veicolo sonoro, un importante strumento per conseguire uno sviluppo globale più armonico.

La musica è una modalità espressiva comune a culture diverse, è universale in quanto non verbale ed è pertanto un canale che permette di prescindere anche dalle componenti verbali della comunicazione (la parola), permettendo di amplificare le possibilità di relazione.

Gli stimoli sonori vengono regolati e modulati per quel preciso soggetto e in quel momento, in base alla sua identità sonora, alle sue modalità espressive e alle sue esigenze, che si scopriranno proprio attraverso il rapporto relazionale in corso.

10 incontri di 50 minuti ciascuno per bambini dai 6 anni in su, con inizio Martedì 8 Ottobre 2019.
Sedute individuali o in piccolo gruppo (max 6 persone) qualora le condizioni e le età dei singoli partecipanti lo consentano.

Il percorso prevede un viaggio attraverso le 7 emozioni primarie (felicità, paura, rabbia, disgusto, tristezza, sorpresa e disprezzo) e gradualmente i partecipanti verranno condotti verso la libera espressione utilizzando la musica, semplicemente improvvisando.

Negli incontri si sperimenta in maniera giocosa il legame che le emozioni possono avere con le proprietà del suono (tono, timbro, ritmo, tempo, struttura), che a loro volta si fanno veicolo per esternare l’interiorità di ogni partecipante.

La proposta musicale della musicoterapista mira al diretto coinvolgimento dei partecipanti mediante la produzione sonora con la voce, il corpo e semplici strumenti musicali.

I soggetti coinvolti potranno disporre di una selezione dello strumentario Orff, che comprende una serie variegata di strumenti acustici sia ritmici che melodici.

La relazione con il gruppo si costruisce secondo un percorso che porta dalla sperimentazione ed esplorazione della strumentazione con alternanza suono/rumore e silenzio, ad una sempre maggiore strutturazione ritmico-melodica co-costruita e condivisa.

All’interno di ciascun incontro saranno predominanti momenti di musicoterapia attiva, in cui si cercherà di suscitare un coinvolgimento completo della persona attraverso l’espressione corporea e la produzione sonoro-musicale con la voce e gli strumenti.

In base alla valutazione delle sedute e alle esigenze/preferenze della persona, potrebbero poi essere inseriti momenti tipo ricettivo, durante i quali si proporrà l’ascolto di brani registrati scelti appositamente.

Gli obiettivi specifici dell’intervento vengono definiti e ricalibrati in base alla valutazione musicoterapica del singolo individuo o del gruppo.

Presentazione del corso 24/09/2019 ore 16:45

MUSICOTERAPISTA – VOCAL COACH – CANTANTE – DOTT. SC. PSICOLOGICHE
pila.song@libero.it
Tel. +39 393.4148851

ilaria-perletti
Ilaria Perletti
MUSICOTERAPISTA

Sei la tua voce

La Voce è lo strumento più misterioso ed istintivo che ci sia, perché noi siamo lo strumento e sempre noi lo maneggiamo per mezzo di sensazioni interne.

La voce è una vera e propria impronta digitale sonora, perché ognuno ne possiede una unica e inconfondibile e per questo ha una funzione fondamentale nella costruzione dell’identità personale.

E’ lo strumento che appena dopo la nascita ci permette di comunicare i bisogni fisici ed emotivi agli adulti, senza il timore di non piacere o di non essere corrisposti.

Crescendo, ognuno di noi modifica più o meno inconsciamente il modo di utilizzarla, facendoci condizionare dalle influenze interne ed esterne, dai blocchi emotivi, dalla necessità di relazionarci ed essere accettati.

La voce infatti è uno strumento di comunicazione importante, nella vita privata come nel lavoro ed è a lei che affidiamo
le nostre idee, emozioni e vissuti per trasmetterli agli altri. Le emozioni che proviamo influenzano notevolmente il nostro respiro e l’emissione della voce, per questo i messaggi che trasmettiamo parlando, spesso ci sfuggono o non corrispondono a quello che le nostre parole vorrebbero comunicare. La respirazione può essere definita il motore e l’anima della voce; il modo in cui respiriamo è il fondamento principale dell’emissione vocale. Proprio per questo, respirare e dosare il respiro in maniera corretta utilizzando il diaframma, è fondamentale per cantare/parlare senza tensioni, oltre che per sentirsi meglio.

In questo percorso la voce avrà un ruolo centrale anche nello spazio dedicato all’improvvisazione musicale. Nell’ambito dell’improvvisazione, la voce può portare allo sviluppo della propria identità personale e al miglioramento della qualità della relazione terapeutica tra i partecipanti. La libera improvvisazione infatti è definita esclusivamente dall’identità sonoro-musi- cale della persona che la pratica. La relazione che si crea e si sviluppa attraverso l’improvvisazione musicale è il fondamento che permette l’apertura dei canali di comunicazione, che a loro volta permettono ai partecipanti di ritrovarsi, riscoprirsi di esternare la propria soggettiva percezione di se’ e del mondo che lo circonda. L’aspetto non verbale della comunicazione, crea nei partecipanti ampie possibilità di crescita ed espressione di alcune parti latenti, grazie alla condivisione ed al confronto con l’altro, utilizzando il suono e la musica come espressione personale. L’improvvisazione può diventare un’attività molto complessa da mettere in atto, in particolare quando è eseguita in totale libertà, perché permette di metterci a nudo. E’ la più diretta delle azioni.

Proprio per questo si lavorerà non solo sulla voce ma anche sulla sicurezza, sull’autoaffermazione, sul piacere di ascoltarsi ed ascoltare.

Non sono richieste competenze musicali e non è rivolto solamente a chi voglia imparare a cantare e ad usare bene la pro- pria voce, infatti i benefici vanno ben oltre l’allenamento tecnico vocale.

  • Respirazione diaframmatica ed esercizi vocali
  • Ascolto, Riconoscimento e Accettazione della propria voce
  • Dimensione espressiva, creativa, relazionale della comunicazione non verbale attraverso l’improvvisazione musicale
  • Chi desidera scoprire, allenare e lavorare con la propria voce
  • Chi sente la necessità di migliorare le proprie competenze comunicative ed espressive
  • Chi vuole ritrovare il benessere fisico e mentale
  • Le persone che vogliono mettersi in gioco e sfidare i propri limiti
  • Chi vuole migliorare l’autostima
  • Chi vuole provare nuove strategie di rilassamento
  • Le persone che vogliono scoprire il piacere di relazionarsi attraverso il canto e la musica
  • Chi vuole conoscere il rapporto tra la voce, canto ed emozioni

10 incontri con inizio Martedì 8 Ottobre. Non è un corso per cantanti ma per chiunque voglia scoprire la propria voce.

Presentazione del corso 01/10/2019 ore 20:30

MUSICOTERAPISTA – VOCAL COACH – CANTANTE – DOTT. SC. PSICOLOGICHE
pila.song@libero.it
Tel. +39 393.4148851

ilaria-perletti
Ilaria Perletti
MUSICOTERAPISTA